I MARTEDÌ CRITICI – GIOVANNI ALBANESE

GIOVANNI ALBANESE

12 febbraio 2013, ore 18.00

Museo Pecci di Milano

a cura di Alberto Dambruoso e Marco Tonelli

con la collaborazione di Sara De Chiara e Laura Lionetti

Ospite del quarto appuntamento dei Martedì Critici al Museo Pecci di Milano è Giovanni Albanese (Bari, 1955).

Artista eclettico, ricava il suo immaginario ludico dagli oggetti più disparati, tra cui ingranaggi o parti meccaniche, recuperati da officine, sfasciacarrozze o mercatini dell’usato. Con questi rottami tecnologici non più funzionali (tra cui anche motori elettrici ed elettrodomestici) inventa sculture dal vago sapore dada, surreale e neopop. Sculture ironiche quelle di Albanese ma anche di denuncia e sottile poesia, la cui iconografia assemblativa le avvicina a opere di quotidiana mEtafisica d’uso impossibile.

Sarà a partire dalla metà degli anni Novanta che Albanese troverà la formula estetica che più lo caratterizza nel panorama dell’arte italiana contemporanea: l’uso di lampadine fiammeggianti a mo’ di fuochi fatui o candele votive che ricoprono oggetti di vario tipo come sedie, tavoli, scale, pianoforti a coda, croci, estintori, come quelli realizzati in occasione della sua personale al MACRO di Roma nel 2001. Nel 2002 vince il Premio Pino Pascali presso il Museo Pascali di Polignano a Mare. Albanese ha partecipato anche alla Quadriennale di Roma del 1996, ha avuto una personale al Museo Civico di Spoleto nel 2012 ed è l’artista con cui la galleria Anna Marra a Roma ha inaugurato la sua attività lo scorso 31 gennaio.

La sua vulcanica creatività si è estesa poi anche ad altri ambiti artistici quali il teatro, la tv e il cinema. Sono numerosi infatti gli interventi scenico installativi che Albanese ha realizzato negli ultimi quindici anni, tra i quali si ricordano di Giovanni Veronesi, “Silenzio si nasce”, nel 1995 per il  teatro, di Antonio Albanese e Michele Serra, “Giù al Nord”, nel 1997 per la televisione, di Susy Blady e Patrizio Roversi, “Condominio mediterraneo”. Nel 2001 firma la regia di AAA Achille che viene insignito del primo premio al Giffoni Film Festival, nel 2006 per La Notte Bianca di Roma, cura la regia dello spettacolo multimediale “La notte dei Sogni”, allestito a Palazzo Barberini e infine nel 2011 realizza il lungometraggio “Senza arte né Parte” che verrà proiettato nel corso della serata, prima del talk con l’artista.

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: