I MARTEDÌ CRITICI – SERGIO RAGALZI

SERGIO RAGALZI

19 febbraio 2013, ore 19.30

Museo Pecci di Milano

a cura di Alberto Dambruoso e Marco Tonelli

con la collaborazione di Sara De Chiara e Laura Lionetti

Sergio Ragalzi nasce a Torino nel 1951 ed esordisce sulla scena contemporanea dell’arte italiana all’inizio degli anni Ottanta, con mostre personali e collettive tra cui quelle presso la Galleria L’Attico di Roma, con la quale avrà nel corso degli anni un rapporto privilegiato. È un sentimento di ingombrante, minaccioso e urgente dramma quello che accompagna la visione delle opere di Sergio Ragalzi. Ingombranti sempre, anche nei loro formati da cavalletto bidimensionali, per non dire di quelli più ambientali come le due Nature presentate nel 2012 presso lo Spazio Borgogno e il Museo Pecci di Milano.

Le iconografie di Ragalzi sono fantasmi neri carichi di ansia, personificati ora da una scimmia urlante, ora da un mostro postatomico, da un virus, embrioni, larve, siluri, bunker o da enormi insetti: tutte figure e oggetti che violentano la degradante normalità del quotidiano e della forma bella e rassicurante.

La scultura di Ragalzi sa essere spigolosa e morbida allo stesso tempo, ma prevalente nella fisiologia animale delle sue opere è il colore nero, spesso e fitto, quasi ogni sua opera fosse realmente un viaggio al termine della notte di celiniana memoria. E se di scultura di parla, nonostante l’essere alieno e altro della sua opera, lo testimonia il fatto che le sue installazioni  tridimensionali sono state inserite in importanti rassegne come La scultura italiana del XX in Italia, itinerante per tutto in Giappone tra 2001 e 2002. Per Ragalzi non c’è termine più preciso che definire le sue opere come ultimi ed estremi “oggetti ansiosi” della nostra contemporanietà, dove la realtà non è illustrata né descritta, ma arpionata direttamente nel fondo instabile e tragico della coscienza, colpevole e apocalittica, del nostro tempo.

Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: